Settembre 12, 2019
Date:

Ear Training

Cosa ascoltiamo veramente?

Cinque persone stanno osservando la facciata di un teatro, in una città italiana.
Poniamo il caso che queste cinque persone siano rispettivamente:

– un bambino
– un architetto
– il sindaco della città
– un vigile del fuoco
– un attore

Siamo certi che i nostri cinque osservatori stiano “vedendo” lo stesso teatro?
All’interno del teatro, nello stesso momento, il pubblico sta assistendo a un concerto rock. In mezzo al pubblico ci sono:

– un altro bambino
– il nonno del bambino, perché l’ha accompagnato al concerto
– un batterista jazz
– un altro vigile del fuoco, in servizio, casualmente appassionato di musica rock
– un pianista classico

Siamo certi che i nostri cinque ascoltatori stiano sentendo le stesse cose?
Forse non ci abbiamo mai pensato, ma i gusti, le abitudini, l’età, i generi musicali preferiti da ciascuno di noi, lo strumento che suoniamo, la situazione d’ascolto, l’educazione che abbiamo (o non abbiamo) ricevuto e mille altri fattori condizionano radicalmente le nostre esperienze musicali.
Insomma: quando ascoltiamo la musica, cosa stiamo ascoltando veramente?

Cos’è l’Ear Training?

Disciplina relativamente giovane in Italia, l’Ear Training si propone di educare l’orecchio di musicisti (e non musicisti) ad una percezione più raffinata e consapevole. Gli obiettivi dell’Ear Training sono così riassumibili:

– Posso scegliere! Un orecchio educato non si ferma alla “superficie” di un brano, ma ha la capacità di focalizzare i diversi aspetti che concorrono alla complessità della musica e decidere di volta in volta cosa ascoltare.

– Se sento vedo/se vedo sento: grazie allo sviluppo della percezione interiore è possibile ricostruire mentalmente lo spartito di ciò che si sta ascoltando e, viceversa, immaginare come possa suonare un brano osservandone la partitura.

– L’ascolto prima dell’ascolto: un musicista mediocre sente ciò che ha suonato, mentre un buon musicista è in grado di immaginare ciò che sta per suonare.

Il corso

Il corso è strutturato in due livelli:

Principianti: lunedì dalle ore 19 alle ore 20
Avanzati: lunedì dalle ore 20 alle ore 21

Docente: Fabio Ferrucci