Gennaio 19, 2016
Date:

Giovanni Sandrini

Docente di Chitarra elettrica

Contatti

Email: sandrini.giovanni@libero.it
www.youtube.com/giovannisandrini

Progetti all’attivo

DuoStile

Titoli di studio

Diplomato nel 2012 in chitarra jazz presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara con il M° Antonio Cavicchi con la massima votazione e lode.
Nel 2015 consegue il Diploma Accademico di II° livello al Biennio Jazz Superiore presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna con il M°Tomaso Lama.
Partecipa ai workshop e seminari di Luca Colombo, Jim Hall, Mike Stern e Terje Rypdal.

Attività Artistica

Ha partecipato a numerosi eventi televisivi e radiofonici (Rai1, Rai3, Radio Montecarlo, Radio Birikina, ecc.) suonando tra gli altri con: Iskra Menarini, Aida Cooper (vocalist di Mia Martini), Cristina Montanari, Monica Hill, Jalisse, Marco Guerzoni, Alessandro Ristori, Simona Galeandro e molti altri.
Nel 2012 è il chitarrista del concerto tributo a Lucio Dalla “Da quando sei partito”, svoltosi a Cervia, che ha visto alternarsi alla voce grandi artisti quali Iskra Menarini e Andrea Mingardi con un forte riscontro mediatico e di pubblico.
Nel 2013 suona in prestigiosi palchi e teatri quali il Teatro Nazionale di Milano e il Pala De Andrè di Ravenna con lo spettacolo “Tributo a Mia Martini” insieme ad Aida Cooper.
Nel 2014 e nel 2015 suona nel Festival “Rocca di Luna” di Montefiore Conca (Rimini), accompagnando Monica Hill, Iskra Menarini, Cristina Montanari e Valentina Cortesi.
Con il “Duostile” in duo con la cantante Valentina Cortesi (www.duostile.com) suona a Napoli in Piazza Plebiscito per la finale del Tim Tour, aprendo il concerto di Francesco Renga.
Si esibisce a Sanremo Off in Piazza Colombo, giunge in finale al Festival Show 2007 e 2008 insieme ad artisti quali Paolo Belli, Maurizio Vandelli, Paolo Mengoli, Angelo Branduardi .
Nel 2007 suona nel disco “Alex – tributo ad Alex Baroni”, con i principali professionisti del settore tra cui Mario Biondi. Nel giugno 2009 esce il progetto discografico “Animacustica” attualmente in vendita nelle principali piattaforme digitali europee.
Lavora in svariate situazioni musicali di tutti i generi (pop, rock, jazz, funky, ecc.), collabora con cover band e cantautori, lavora come turnista per produzioni pop/rock.

Attività Didattica

Dal 2001 si dedica all’insegnamento della chitarra, elettrica ed acustica (rock, pop, blues, jazz).

Attualmente è docente di chitarra elettrica ed acustica presso la Scuola di Musica Comunale “G.Sarti” di Faenza (www.scuolasarti.it) , il “Centro Mousikè” di Ravenna (www.centromousike.com) e la Scuola di musica “Varoli” di Cotignola (www.associazionevaroli.it).

Collabora con il chitarrista Massimo Varini in qualità di “tutor” dei suoi metodi didattici.

E’ endorser dei plettri artigianali italiani “Essetipicks”.

Il corso

Il corso ha l’obiettivo di fornire all’allievo gli strumenti e le conoscenze necessarie per affrontare generi musicali eterogenei (jazz, blues, rock, pop ), per poi approfondire insieme il linguaggio e lo stile che più si avvicina alla propria personalità e sensibilità musicale. E’ rivolto ad ogni livello di preparazione e riguarda lo studio sia della chitarra elettrica che acustica.

Vengono trattati elementi ritmici ed armonici (accordi, ritmiche, modalità di accompagnamento, conoscenza dell’ armonia ), tecniche solistiche e di fraseggio (scale pentatoniche, blues, scale maggiori e minori, arpeggi…) con applicazione concreta nei contesti improvvisativi, lettura ritmica e melodica, analisi di partiture e di brani con relativa base su cui esercitarsi.

Molta importanza viene data allo studio dello stile dei capiscuola di riferimento per ogni genere, ad esempio Jimi Hendrix, Jimmy Page o Jeff Beck per il rock oppure Robben Ford, Eric Clapton e S.R.Vaughan per il blues o ancora Wes Montgomery, Emily Remler, o Mike Stern per un indirizzo più orientato verso il jazz. Questa analisi stilistica ha lo scopo di favorire l’apprendimento di vari tipi di fraseggio solistico e di accompagnamento ritmico, anche da un punto di vista timbrico, per poi consentire all’allievo di inserire progressivamente nel proprio linguaggio gli elementi stilistici appresi.

Esempi di contenuti per livello :

LIVELLO PREPARATORIO
– Approfondimento degli accordi base (maj, min, dominanti)
– Scale maggiori e minori in prima posizione (in tutte le tonalità)
– Lettura di base, sia su pentagramma che su tablatura
– Esercizi di tecnica
– Scale pentatoniche minori e maggiori
– Scala blues
– Scale maggiori su tutta la tastiera
– Esercizi ritmici di base
– Studio di brani blues e rock di repertorio, con relative trascrizioni della parte melodica ed armonica
– Ear training di base, anche mediante la trascrizione di brani eseguita in autonomia dall’allievo e poi corretti insieme durante la lezione

LIVELLO PRINCIPALE ( livello 1 e 2)
– Armonia ed applicazione sullo strumento
– Triadi e quadriadi
– Armonizzazione delle scale (maggiori, minori armoniche e melodiche)
– Tipologie fondamentali di accordi, approfondimeni e sviluppi (forme e rivolti)
– Chord tones o arpeggi melodici
– il sistema modale
– la cadenza II – V – I maggiore e minore
– i giri di blues più complessi
– il linguaggio idiomatico del blues e del jazz
– i turnarounds
– studio ed analisi di standard jazz
– l’accompagnamento nel jazz e nel blues
– soli blues e jazz guidati, trascrizioni di soli non necessariamente di chitarristi (ad esempio di fiati) – improvvisazione
– la scelta degli strumenti e dei suoni a seconda dello stile

LIBRI E TESTI :

Nel mio corso sono utilizzati vari metodi tra cui i manuali di Luca Colombo “Vita da chitarristi” che ritengo particolarmente validi per una conoscenza chiara ed ampia di molti elementi utili al chitarrista moderno, ed anche i libri di Varini o Begotti per il pop-rock, oppure di W.Leavitt, R.Ford, Jim Ferguson per il blues-jazz, oltre ai testi “Berklee vol 1-2-3”.

Si usano partiture di canzoni, Real Books vari, basi Jamey Aebersold, metodi e basi con vari artisti ed interpreti, schede con appunti e metodi dell’insegnante.